Travel Blogger per l’Italia. Il racconto di un’iniziativa solidale.

TRAVEL BLOGGER PER L’ITALIA. Tutti uniti contro il covid19. In questo lungo periodo di quarantena, ognuno di noi ha cercato di dare un senso alle giornate in casa, inventandosi tantissime attività (soprattutto in campo culinario!!).

Noi facciamo parte di quella categoria di persone che, smart working permettendo, ha continuato a sognare, in questi 45 giorni, mete esotiche o viaggi mancati, circondandosi sui vari social di foto, descrizioni o informazioni di viaggio.

Intanto, fuori, la vita scorreva più o meno veloce, più o meno lenta. Sicuramente, per chi combatteva all’interno di un ospedale, le ore si avvicendavano inesorabilmente; molto più velocemente di chi le passava in casa.

Non nascondiamo che, al di là del velo sottile di quotidianità, ci siamo sentiti un po’ impotenti di fronte a cosa, fuori dalle mura domestiche, stava accadendo.

L’iniziativa è stata presa anche da alcune testate giornalistiche. Vedi qui

L’IDEA DI UNA RACCOLTA FONDI PER CONTRASTARE IL VIRUS.

Circa tre settimane fa, il buon Salvatore di ilmondoattraverso, ci ha chiesto se volevamo essere promotori, insieme ad altri bloggers, di una grande raccolta fondi destinata al contrasto del COVID19 e coadiuvata da Emergency. Ognuno avrebbe dovuto scrivere dei luoghi a cui era particolarmente legato in Italia.

Era arrivato. Il momento che aspettavamo, per cercare di ricordarci di questa quarantena meno amaramente; ci era stato proposto di aiutare, di dare un contributo reale alla circostanza..semplicemente facendo quello che ci piaceva fare: scrivere di luoghi di viaggio!

I TRAVEL BLOGGER PER L’ITALIA

L’idea, certamente, sembra semplice: creare una raccolta di luoghi italiani, più o meno noti, e regalarla come ringraziamento per la donazione ad Emergency. Abbiamo detto…sembra!

La realtà ha visto il coinvolgimento di, addirittura, più di un centinaio di travel bloggers italiani: un fiume in piena di professionisti del viaggio da coordinare, gestire, catalogare, indirizzare. Un’impresa mastodontica, ma gestita brillantemente dalle due organizzatrici: Agnese e Nicoletta.

In poco meno di due giorni avevamo già i nostri due contributi, entrambi luoghi del Veneto, uno importante per il cuore, l’altro per la peculiarità urbanistica. Del primo avevamo già parlato in questo articolo, mentre per il secondo, il comune di Cittadella, provincia di Padova, vi rimandiamo il nostro racconto a quando la campagna sarà ultimata.

“DESTINAZIONE ITALIA”: UNA GUIDA PER RILANCIARE L’ITALIA.

I nostri eroi bloggers, il 21 Aprile lanciano finalmente il progetto a sostegno della campagna di donazione: 180 travel bloggers italiani, uniti insieme per comporre una guida di 273 destinazioni e 712 pagine, dal titolo Destinazione Italia. 270+ idee per viaggiare lungo lo stivale; alla base un duplice obiettivo: sostenere Emergency, nostro charity partner, nella lotta al contrasto del COVID19 in Italia e rilanciare il paese, ripartendo proprio dal turismo e dalla riscoperta dei più bei luoghi d’Italia. 

Nome dell’iniziativa: #travelbloggerperlitalia, un hashtag che sta letteralmente attraversando lo stivale da 7 giorni.

Da lì, un susseguirsi di post, storie, grafiche comuni, messaggi a supporto della causa, condivisioni. E un emozionante video che ci vede tutti insieme, seppur distanti km e km.

INFORMAZIONI UTILI.

Ci tenevamo a scrivere una piccola cronaca degli eventi, per ricordarci di qualche retroscena e farci sorridere rileggendolo, quando, speriamo presto, l’emergenza sarà finita.

Una cosa importante, però, è stata finora omessa: quanto dura la campagna di donazione e come si può contribuire?

I #travelbloggerperlitalia sono attivi dallo scorso 21 Aprile e lo saranno fino al 10 maggio. A questo link si può lasciare una donazione (assolutamente libera e personale) e, in cambio, noi viaggiatori ed Emergency, manderemo in segno di ringraziamento, la super guida per 270+1 destinazioni italiane.

A volte, basta poco per sentirsi parte di un grande progetto e di una grande comunità. L’Italia ha dimostrato (e sta ancora dimostrando) una grande forza d’animo, con chiunque si stia adoperando, per poter fare la differenza.

Noi ci siamo, chi sarà insieme a noi?

Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.

Madre Teresa di Calcutta

Samu & Marghe

Torna alla home

Condividi sui tuoi canali se ti piace il post

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
RESTA AGGIORNATO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

COMMENTI

2 Comments

  1. L’iniziativa è molto bella e spero che in molti parteciperanno. Sono stati momenti bui,sembrava che non ne saremmo mai usciti e invece ora sembra (quasi) tutto normale.Noi uomini abbiamo una capacità di adattamento che mi sorprende ogni volta

    • Ciao Antonella, il periodo è stato davvero triste e duro. Aver fatto di questo progetto è stato veramente bello, perchè siamo riusciti a far del bene seppur chiusi in casa. Alla fine il dato di chiusura è 33.389€ per un totale di 1400 donazioni tonde tonde. Direi che siamo stati bravi!

Lascia un commento

error: Il contenuto è protetto